Quando si possono piantare gli alberi con pane di terra?

20 Gen 2022 | Redazione Tubex |

Il tema dell’ecologia è sempre più diffuso nel mondo, e per questa ragione sono sempre più le persone che scelgono di piantare gli alberi anche nell’ambito privato. Oggi parliamo proprio di questo argomento: andremo a vedere quando piantare un albero con pane di terra. In questa piccola guida spiegheremo quando e come bisogna agire per effettuare questa operazione nel modo più corretto.

Quando si dovrebbero mettere a dimora gli alberi?

Sempre più persone regalano talee oppure piccoli alberi con pane di terra. Proprio per questo, migliaia di italiani ogni anno decidono di sperimentare l’esperienza della messa a dimora. A questo proposito la domanda più comune è questa: quand’è il momento più adeguato per piantare gli alberi? Non esiste una risposta univoca, poiché la situazione è abbastanza complicata sotto alcuni punti di vista. In particolare, possono esserci più periodi dell’anno da considerare in base alla tipologia di albero da mettere a dimora.

Ad esempio, quelli senza pane di terra, ovvero a radice nuda, sono più adatti ad essere piantati nei mesi autunnali, con l’arrivo dei primi freddi. Rientrano in questa categoria specialmente le piante da frutto con le radici a secco.

Quando si possono piantare gli alberi con pane di terra?

Mentre le piante a radice nuda devono sempre essere piantate nella stagione autunnale, gli alberi con pane di terra possono essere sottoposti a un diverso procedimento. Infatti, è importante sapere che un albero cresciuto nel pane di terra (ad esempio in un vaso) possiede un apparato radicale ben strutturato e protetto. Questo è chiaramente un vantaggio. Permette alla pianta di stressarsi molto meno, di poter attecchire più rapidamente e di dare il meglio di sé anche se il periodo di risveglio vegetativo è già in atto.

Anche se la scelta migliore per la messa a dimora di molti vegetali resta l’autunno, il momento opportuno per piantare gli alberi con pane di terra è un altro. Può coincidere infatti anche con la fine dell’inverno o l’inizio della primavera, dunque nel mese di marzo.

piantare giovani alberi

Le accortezze da non sottovalutare

Pur se il pane di terra protegge meglio le radici, è comunque opportuno fornire al giovane albero un’ulteriore protezione. Questo è ancor più importante se si considerano le ultime e improvvise gelate primaverili che possono mettere a rischio non solo l’attecchimento, ma anche la vita della pianta. Pertanto, anche se si deciderà di piantare gli alberi con pane di terra all’inizio della primavera, sarà opportuno munirsi di appositi teli e shelter protettivi.

Gli shelter Tubex per chi sceglie di piantare gli alberi nel periodo primaverile

Il marchio Tubex è senz’altro una garanzia per la protezione dei giovani alberi. Infatti, offre diverse tipologie di shelter tubolari utilissimi per la protezione delle piante. Questi prodotti possono favorire l’attecchimento e lo sviluppo dei vegetali, e proteggerli dal clima, da agenti chimici e dall’attacco di animali e/o insetti parassiti. Potete trovare i prodotti Tubex direttamente qui. I FruitWrap sono protezioni avvolgibili, ottime per gli alberi da frutto e per piantare gli alberi con pane di terra. Siamo a vostra disposizione per fornirvi informazioni aggiuntive e per rispondere a tutte le vostre domande.


10 Gen 2022 | Redazione Tubex |

Nowotec, come rivenditore unico per l’Italia e rivenditore ufficiale per vari paesi europei dei prodotti Tubex, donerà 200 shelter per il progetto “Mettiamo radici per il futuro”. Ad organizzarlo è stato il gruppo di volontari Tracce Verdi, ma anche noi faremo la nostra parte a favore del nostro territorio.

Il progetto green per l’Emilia-Romagna

Il progetto Mettiamo radici per il futuro è stato approvato con delibera dalla Giunta regionale n. 597 del 3 giugno 2020. L’iniziativa ha previsto la messa a dimora di 4,5 milioni di alberi in cinque anni, ovvero un albero per ognuno degli abitanti della regione. L’idea è quella di far diventare l’Emilia-Romagna il “corridoio verde” della penisola italiana. Già da questa breve sintesi si capisce l’importanza di questo progetto atto ad ampliare l’attuale superficie boschiva dell’Emilia-Romagna.

L’intento è quello di creare più aree verdi nelle città, nuovi boschi e piantagioni forestali vicino ai corsi d’acqua e di rinforzare l’ecosistema naturale in pianura. Questo potrà fare una positiva differenza nella lotta ai cambiamenti climatici e potrà permettere di migliorare la qualità dell’aria respirata nel territorio regionale e non solo.

Cosa è stato fatto finora e quello che verrà fatto a breve

Attualmente si contano già centinaia di migliaia di nuovi alberi piantati. Il progetto Mettiamo radici per il futuro ha già dato i suoi frutti, rendendo più rigogliosi tantissimi giardini privati e i cortili di molte scuole della regione. Sono state ottimizzate numerose aree verdi pubbliche e private. Gran parte degli alberi sono stati distribuiti dalla Regione ai propri vivai e i cittadini potranno ritirarne altri fino al 15 aprile 2022. In seguito si ripartirà a ottobre 2022 con un nuovo bando.

Perché aderire al progetto Mettiamo radici per il futuro?

Ognuno di noi può piantare un albero e facendolo può fare la sua parte per salvaguardare il pianeta e migliorare il futuro di tutti noi. Piantare un albero vuol dire promuovere l’attenuamento della crisi climatica, la riduzione delle polveri sottili nell’aria e la produzione di ossigeno, e garantirsi tanti altri vantaggi. Aderire al progetto Mettiamo radici per il futuro significa altresì contribuire alla rigenerazione urbana delle città e alla riqualificazione del verde urbano e forestale.

Per tutte queste ragioni anche noi di Nowotec, come rivenditori unici per l’Italia e rivenditori ufficiali per vari paesi europei dei prodotti Tubex, faremo la nostra parte. Metteremo 200 shelter Tubex Special Forestry a disposizione del progetto Mettiamo radici per il futuro. Questi shelter potranno essere usati durante la messa a dimora dei giovani alberi: li proteggeranno, ne faciliteranno l’attecchimento e ne promuoveranno lo sviluppo.

special forestry shelter

 

Le protezioni Tubex sono adatte allo scopo? Certo che sì!

I Tubex Special Forestry sono shelter studiati per garantire la protezione di alberi e arbusti. Sono stati pensati proprio per supportare i progetti di rimboschimento in quanto promuovono la crescita delle piante, persino in caso di condizioni non troppo favorevoli. Questi shelter sono realizzati con materiali eco-friendly: fotodegradabili, a ridotto impatto ambientale e idonei per ogni contesto naturale.

Mettiamo radici per il futuro, un progetto davvero speciale

Concludendo, vogliamo dire che secondo noi il progetto Mettiamo radici per il futuro è davvero speciale. Partecipare è un piacere unico. Se risiedete in Emilia-Romagna, partecipate anche voi!