Lavori di giardinaggio: cosa fare alla fine dell’estate e all’inizio dell’autunno

28 Set 2021 | Redazione Tubex |

La fine dell’estate rappresenta un momento cruciale per la cura del nostro giardino e delle nostre piante. La natura ha dato libero sfogo ai suoi colori e profumi, ma ora tocca a noi gestire ciò che rimane dopo il periodo estivo. I lavori di giardinaggio da eseguire in questo periodo non sono pochi. Bisognerà curare le piante che sono rimaste indebolite dal forte caldo e dalla disidratazione (può accadere anche nonostante le nostre cure giornaliere!). Si dovrà persino cominciare a pensare a come preparare il giardino alla stagione fredda e a spostare qualche pianta per evitare che subisca troppi sbalzi termici…

In questa breve guida vi forniremo alcuni suggerimenti riguardanti i lavori di giardinaggio da svolgere a fine estate e durante le prime settimane dell’autunno.

Lavori da svolgere in giardino: il prato e la messa a dimora degli alberi

Una delle operazioni da effettuare è questa: bisogna prendersi cura dell’erba in eccesso. È necessario tagliare quella troppo alta per dare la possibilità alle nuove piante di prendere spazio e crescere. Si devono inoltre eliminare le foglie secche e morte dalle piante che hanno subito il troppo caldo. Così facendo si andrà a velocizzare il processo di crescita dei rami presenti nella parte inferiore della pianta o dei nuovi innesti.

Durante i lavori di giardinaggio in questo periodo, è possibile iniziare ad eseguire innesti e messe a dimora di alberi e arbusti di vario genere. Il nostro consiglio? Prediligete gli alberi da frutto: a primavera coloreranno il vostro giardino e ben presto cominceranno anche a fornirvi un succoso e delizioso raccolto!

Prima di eseguire queste operazioni, non dimenticatevi di preparare adeguatamente il terreno e di munirvi del concime più adatto. Per fornire ai giovani alberi la giusta protezione, potete affidarvi agli shelter Tubex.

Gli altri lavori di giardinaggio da segnare in agenda

I lavori da eseguire in giardino alla fine dell’estate e all’inizio dell’autunno devono includere la pulizia del terreno sotto le piante. Sotto queste ultime possono esserci accumuli di erbe infestanti e foglie secche. Quando si eseguono i lavori di giardinaggio è importante controllare che nel terreno e nei vasi non si creino ristagni d’acqua.

Sarà inoltre opportuno potare i rami che appesantiscono la pianta o che sono secchi. Si potranno correggere i nuovi rametti, sempre attraverso la potatura, in modo da dare forma e un ulteriore sollievo alla pianta da un eccessivo peso.

pilizia del terreno in autunno

La protezione di alcune piante

Un altro accorgimento da considerare durante i lavori di giardinaggio in questo periodo consiste nel sistemare le piante più delicate in un’area del giardino più riparata. Facendo così, potranno essere protette dai primi freddi, dalle intemperie e dagli sbalzi termici. Le piante grasse, almeno fino all’inverno, non avranno bisogno di particolari attenzioni.

Altri consigli per i vostri lavori di giardinaggio

Infine, non dimenticate di seguire il nostro blog, dove potete trovare tanti consigli e suggerimenti in ogni stagione. Non esitate a scoprire inoltre le caratteristiche delle protezioni per piante del marchio Tubex. Potranno rivelarsi un vero e proprio asso nella manica durante i vostri lavori di giardinaggio di fine estate e inizio autunno. Le vostre piante, anche se non potranno dirvelo, vi saranno grate per aver utilizzato gli shelter Tubex!


10 Set 2021 | Redazione Tubex |

Siete amanti della natura e desiderate crearvi un piccolo orto o magari disponete di una vasta zona sulla quale potervi concentrare per piantare degli alberi? Se avete risposto di sì, siete decisamente nel posto giusto. Partiamo dal presupposto che per ogni seme c’è la sua stagione. Pertanto, quest’oggi ci concentreremo sugli alberi da piantare ad ottobre, quando oramai il caldo afoso è lontano e il terreno diventa perfetto per accogliere i semi.

Ottobre è un periodo ideale

Spesso si pensa che il periodo migliore per piantare qualcosa sia dopo l’inverno, perché in questo modo proteggiamo le piantine dal rischio di gelate. La verità, però, è ben diversa. Infatti, il periodo migliore è quello autunnale. Piantare un albero durante questo arco di tempo permette alla pianta di arrivare a primavera con radici forti e ben ancorate al terreno. Questo significa che il vegetale risponderà benissimo al risveglio vegetativo, senza sofferenze e cominciando a crescere più velocemente. Perciò, a questo punto non vi resta che capire quali sono gli alberi da piantare ad ottobre, per poi mettervi subito al lavoro.

Gli alberi da piantare ad ottobre

In generale in questo periodo si possono piantare quasi tutti i tipi di alberi. I più indicati per la messa a dimora in questo mese sono gli alberi da frutto.

Il pesco

Il pesco appartiene ad una specie che solitamente non è molto grande, anche se ci sono varianti che possono raggiungere circa sei o sette metri di altezza. È un albero molto apprezzato, non solo per i suoi frutti prelibati ma anche per i bellissimi fiori dei quali si veste in primavera. Questo è uno degli alberi da piantare ad ottobre: ricordate che, soprattutto all’inizio (inverno a parte), servirà una buona irrigazione per garantire una sana crescita dell’albero e frutti molto saporiti.

Il pero

Tra gli altri alberi da piantare ad ottobre troviamo il pero. Quando può crescere liberamente, questo albero può raggiungere un’altezza di circa venti metri. Quando viene piantato in un piccolo giardino, può raggiungere misure più ridimensionate. Il pero è un vegetale longevo che, secondo alcuni, può essere piantato in qualunque stagione dell’anno.  Tuttavia, è meglio non rischiare!

pianta di pero da piantare a ottobre

Il susino

Il susino europeo è ricco di fascino. I fiori che produce spaziano dal bianco al rosa e il frutto è delizioso. Se deciderete di mettere a dimora questo albero, dovrete considerare che ci vorrà molto tempo prima che esso cresca. Il nostro consiglio è quello di comprare un alberello non troppo piccolo e di piantarne due vicini per favorire l’impollinazione.

Il melo

Il melo è un altro degli alberi da piantare ad ottobre. I suoi frutti sono deliziosi e potranno essere utilizzati per molte ricette diverse. Anche qui è consigliabile prediligere l’acquisto di un albero già formato. Una tecnica consigliata è anche quella dell’innesto. Per favorire l’impollinazione, se lo spazio lo consente, è meglio piantare più esemplari.

Gli alberi da piantare ad ottobre: le nostre conclusioni

Naturalmente, questi non sono gli unici alberi da piantare ad ottobre. Potrete scegliere tra tantissime specie, studiarne le caratteristiche e passare alla messa a dimora. Non dimenticate di usare gli shelter Tubex: proteggeranno le vostre piante durante tutto l’inverno e ne favoriranno l’attecchimento.